0

WEEKEND VALBOSSINO

Pubblicato il 23.5.17

A Esino Lario era in programma la "Esino Skyrace", gara di corsa in montagna di 25km con 2000mt di dislivello. Presente il nostro pres. Andrea Poggioni. Ecco le sue parole: "vietato avere le vertigini a Esino Lario. La Esino Skyrace rientra tra le fare che classifico stra belle! Panorami che tolgono il fiato, passaggi impegnativi alternati a tratti in cui è un piacere far girare le gambe leggere. 2000m D+ in 24km non sono pochi e me ne sono reso conto nell'ultima discesa di quasi 8km dive, invece di fare la differenza in positivo, mi sono dovuto accontentare di limitare i danni. Un buon allenamento in funzione Valle Intrasca. Prevedevo un tempo di 3h45' ma mi sono accontentato di chiudere poco sopra le 4 ore. Va bene così. Sicuramente da rifare. Poggio" Complimenti! Domenica era anche in programma la 15ª edizione del "Lagoni Trail", eco-trail con percorso interamente ricavato all'interno del "parco dei Lagoni di Mercurago di Arona", di 21km. Presenti Max Valsesia 13º in 1:33'33"; 15º Gianluca Torelli 1:33'42"; Rita Grisotto 10ª donna in 1:51'53"; 160º Valerio Basso in 2:03'24"; 207º Giovanni Giamberini in 2:20'56". Complimenti a tutti! Nostri portacolori erano presenti a Lugano per la mezza maratona. Ecco i loro risultati:Tommaso Ambrosca 1:31'52"; Andrea Vitali 1:46'04" e Lorenzo Pasquini 1:51'04". Complimenti! A Cassano Magnaco, appuntamento domenicale con la tappa del Piede d'oro, 17ª edizione delle "Maratonando per Cassano". Sempre ottimi piazzale da parte di tutti i nostri atleti, e in particolare il 6º posto di Fernando Coltro al maschile e il 4º posto di Barbara Pierini al femminile. Complimenti a tutti! Buona settimana,

Fabio Digi

1

0

WEEKEND VALBOSSINO

Pubblicato il 16.5.17

imageIniziamo il racconto di questo fine settimana da Candia Canavese, dove sabato sera era in programma "l'Erbaluce Night Trail", gara di 32km e 700mt da correre in coppia. Francesco Conte e Fabio Di Giacomo conquistano il 3º posto maschile con il tempo di 2:43'46". Presenti anche, nella versione corta di circa 12km, Monica De Santis che coglie un ottimo 5º posto in 1:10'37" e Debora Battilana 19ª in 1:18'27". Complimenti a tutti!

imageE andiamo a Galliate Novarese, dove erano presenti un gruppo di valbossini.
Ecco le parole di Rita Grisotto: "Lions Trail nella valle del Ticino a Galliate N., di 19km con un percorso misto, sterrato, strade bianche, single track e poco asfalto e percorso ben segnalato. Presenti Rita Grisotto 2ª donna assoluta in 1:30', Marco Vicario in 1:32', Monica Grisotto in 1:44' e Mario Zanotti sul percorso corto di 6km". Complimenti a tutti!

 

 

 

E andiamo a Mosso, per il verticale Mosso mille, 6km e 1000d+, dove era presente Alberto Zecchi, che conclude la sua fatica al 60º posto con il tempo di 1:08'46" Ecco il suo commento: " Dal silenzioso paese di Mosso in una delle valli del Biellese su per boschi e Pascoli fino in bocchetta Luvrera su pendenze sempre più importanti, in cresta, fra rocce e corde fisse, fino a sbucare sulla vetta della Rocca d'Argimonia. Organizzazione casalinga ma efficiente e puntuale, senza sbavature e davvero generosa. Alberzek " Complimenti!

Segnalo inoltre che alla maratona di Riga, la nostra Mary Tartari, conclude la sua prova con il Real Time di 4:27'15"! Complimenti!

Un gruppo di valbossini erano presenti a Barberino del Mugello per partecipare all'Ironlake Mugello. Nella versione "Media", Stefano Bellini conclude al 100º posto con il tempo di 5:21'52". Mentre nell'Olimpico, Pietro Verrengia conclude al 68º posto con il tempo di 2:32'40 e Silvano Crosta al 229º con il tempo di 2:56'13" e Stefania Abbiati al 26º posto e 3ª cat in 3:13'58". Complimenti a tutti!!!

image

Per finire ricordo l'importante appuntamento di giovedì sera con la 12ª edizione della MONclassic a Montonate di Mornago, serale di circa 6km! Vi aspettiamo numerosi!

Buona settimana a tutti, Fabio Digi

0

WEEKEND VALBOSSINO

Pubblicato il 2.5.17

Essendo periodo di ponti iniziamo la cronaca settimanale dallo scorso martedì 25 aprile.

A Castel Bolognese si è corsa la 50km di Romagna. Vi hanno preso parte Tommaso Ambrosca che chiude in 4h36’13” e Anna Vanetti che ferma il cronometro a 4h55’17”. Si allunga quindi l’elenco dei valbossini che si cimentano in gare che superano i km della maratona classica. Complimenti!

imageSempre il 25, a Comerio, si correva la Gromeron, 7,7 km quasi interamente in salita. Sale sul terzo gradino del podio Fernando Coltro. Presenti anche Paola Ghiringhelli, Gianni Zonca, Angelo colli e Angelo De Luca.

Domenica 30 aprile a Caldana per il memorial Maretti presenti Paola Ghiringhelli, Angelo Colli e Gianni Zonca. Questa era anche la prova finale del trittico Eolo Running Grand Prix, circuito composto dalle gare di Brinzio, Comerio e appunto Caldana. Avendo corso tutte e tre le prove entrano in classifica Paola Ghiringhelli 2^ cat. SF44, Gianni Zonca e Angelo Colli rispettivamente sesto e settimo in cat. 60+

imageDomenica è stato anche il giorno della Abbots Way, trail di 125km e 5.500m D+. Dopo 13h31’10” e stabilendo il nuovo tempo record della gara, vince Fabio Di Giacomo. Fabio sta attraversando un periodo di forma eccezionale e questo è un ottimo segnale in vista dei prossimi importanti appuntamenti che lo attendono. Tra questi a fine giugno, a Cortina, la Lavaredo Ultra Trail di 120 km e l’evento trail più importante al mondo, a Chamonix, l’Ultra Trail del Monte Bianco di 170 km e 9.500m D+. Grande Fabio, orgogliosi di averti nel nostro gruppo.

 

 

imageLa domenica è anche il giorno del piede d’oro, gare che regalano sempre soddisfazioni ai nostri colori. A Cuveglio troviamo in classifica 17 valbossini. In ambito femminile nella top 20, troviamo 4^ Barbara Pierini, 5^ Monica De Santis, 6^ Daniela Marangoni e 11^ Sofia Barbetta. Tra gli uomini 7° Fernando Coltro e 20° Fabio Battaini il quale migliora sempre di più le sue prestazioni.

image

imageUn gruppo del nostro settore triathlon si è spostato ad Andora (IM) per un triathlon sprint. Presenti Stefania Abbiati, Ornella Mantovani, Stefano Bellini, Silvano Crosta, Stefano Bernardi, Cristian Gallocchio, Pietro Verrengia e Paolo Rovere. Migliore dei nostri Pietro Verrengia. Complimenti a Paolo per il suo esordio positivo.

 

 

Concludiamo la cronaca con lunedì 1° Maggio.

A Santhia (BI) per la Mezza del Riso ottimi risultati per Luciano Giamberardino 1h24’31” 2° cat SM45 Gianluca Torelli 1h28’31” 1° cat SM 50 Anna Vanetti 1h55’31” 3^ cat SF45

A Bolladello di Cairate per il trofeo Bradipo Zoppo era presente una decina di valbossini. Non avendo disponibile la classifica segnaliamo l’ottimo secondo posto di Marta Dani che ha tentato di tenere il ritmo della vincitrice Erika Caccamo ma verso metà gara ha dovuto cedere un po’ di strada. Complimenti a Marta per la tenacia e la voglia di provare sempre a contrastare l’avversaria. Tra gli altri abbiamo visto Rita Grisotto, Daniela Marangoni, Sofia Barbetta, Gilda Pesenti, Andrea Poggioni, Mario Zanotti, Marino De Filippis, Flavio Tremea, Tommaso Ambrosca e Gianni Giamberini. Scusate se abbiamo dimenticato qualcuno.

A Luvinate si correva il famoso Scarpone. Abbiamo ricevuto notizia solo di un 7° posto del nostro portacolori Fernando Coltro che partecipava per la prima volta in questa massacrante gara, se ci pervenissero altri risultati ne parleremo nella prossima cronaca.

Complimenti a tutti.

image

0

Ecco la maglietta della 12^ edizione della MONCLASSIC

image

I primi 180 iscritti la riceveranno in omaggio al momento del ritiro del pettorale.

Se vuoi essere sicuro di averla fai la tua PRE ISCRIZIONE

0

TUSCANY CROSSING 2017

Pubblicato il 27.4.17

Ti riempi gli occhi di bellezza ad ogni passo.
I borghi antichi, le colline, i viali fiancheggiati dai cipressi, le cantine, i lunghi filari dai cui frutti viene prodotto il vino buono.

image

Tutto traspira bellezza. E la tocchi con le mani, la calpesti con i piedi, la divori con gli occhi. Anche quando non stai molto bene, quando la fatica ti chiede di fermarti, e te lo dice con numerosi crampi dolorosi, quando nonostante tutto prosegui un passo dopo l’altro, prima con passo leggero e poi arrancando lentamente.
Questa è l’essenza del Tuscany Crossing. 53 km 2000 m D+ mi sono serviti per vivere un’esperienza che mi mancava. Una gara dura per via del continuo cambio di ritmo, un interminabile susseguirsi di salite e discese che mettono a dura prova più i muscoli che la testa. Perché per la testa è sufficiente guardarsi in giro.
Partenza dallo splendido centro storico di Montalcino e arrivo a Castiglione d’Orcia. Prima parte non particolarmente impegnativa con alternanza di facili saliscendi e tratti pianeggianti che tagliano i crinali delle colline coltivate. Transitiamo vicino la splendida abbazia di Sant’Antimo e poi nell’omonimo paesino in cui troviamo il ristoro molto fornito. Avanti così per altri 15 km poi si cambia. Inizia la parte più impegnativa, lunghe salite tra i boschi portano a Vivo d’Orcia e poi risaliamo fino alla sorgente del torrente Vivo. Siamo al 40°, ci buttiamo in discesa attraversando il paese di Campiglia e torniamo verso il fondo della val d’Orcia. Al 49° l’ultima salita breve ma intensa ci porta al traguardo.
imageLa mia gara non è andata come mi aspettavo ma è stata comunque una bella esperienza. Mi ha dato la consapevolezza che anche io posso fare queste distanze. Devo solo decidere se è questo quello che voglio.
Grande invece la prestazione dell’altro valbossino presente, Francesco Conte. Chiude al sesto posto assoluto, lui che su questi sentieri aveva già vinto correndo la versione a staffetta. Ed è bello vederlo soddisfatto e subito a progettare la prossima lunga.
Faceva parte del nostro gruppetto anche Simona Lo Cane. All’esordio sulla distanza si porta a casa un ottimo sesto posto nella femminile. Quinta fino a 300 metri dall’arrivo ha dovuto cedere una posizione perdendo 6 secondi a causa dei crampi.
Bravissima.
Ottima esperienza, buona l’organizzazione, migliorabile la parte relativa alla cerimonia di premiazione praticamente inesistente. La speranza, tornando dalla Toscana, è quella di riuscire ad avere un po’ di quella calma e tranquillità che le persone del luogo trasmettono con i loro atteggiamenti ed il loro modo di fare.

Poggio

0

WEEKEND VALBOSSINO

Pubblicato il 24.4.17

Fine settimana come sempre ricco di soddisfazioni per i nostri colori sociali.

imageMa prima di iniziare il nostro racconto, facciamo un passettino indietro e andiamo alla serata di venerdì, che come gruppo facente parte del Circuito Trail delle Prealpi Varesine, ci ha visti impegnati nell'organizzazione della "Corro ma non Tremo", un insieme di trail autogestiti che si stanno svolgendo in tutta Italia per raccogliere fondi in favore dei nostri concittadini colpiti dal terremoto. Serata riuscitissima alla quale hanno partecipato più di un centinaio di persone, che dopo l'allenamento di gruppo hanno condiviso il "Terzo Tempo" con una cena magistralmente organizzata dal nostro Trailer-Chef Marco Zarantonello per concludersi con canti e balli. Alla fine si sono raccolti ben 1040€. Ancora un grazie enorme a tutti i partecipanti e agli organizzatori!

E dopo il resoconto del sociale, passiamo al racconto dell'agonismo...

imageTrasferta toscana per il pres. Andrea Poggioni e Francesco Conte, che sabato a Castiglion d'Orcia, hanno preso parte alla 5a edizione del "Tuscany Crossing della Val d'Orcia". Entrambi hanno partecipato alla distanza dei 53km con 2000mt che percorreva la seconda metà del percorso integrale con partenza da Montalcino. Ottima prova di Francesco che conclude al 6o posto maschile con il tempo di 5:08'47". Qualche problemino di salute per Andrea che non gli ha permesso di esprimersi al meglio, ma che comunque conclude degnamente al 38o posto con il tempo di 6:23'18". Complimenti ad entrambi!!!

Sempre sabato, ad Ornavasso, per la 4o edizione dell'Orna Trail, sul percorso di 34km e 2400mt, presente Max Valsesia che termina la sua gara al 20o posto con il tempo di 4:06'07". Complimenti!

 

 

 

E andiamo alla giornata di domenica.

imageA Cuasso al Monte, 1a edizione del "Trail delle 5 Vette", di 26km e 1400mt, valevole come 3a prova del "Circuito Trail delle Prealpi Varesine". Soddisfazione per i nostri colori sociale con la vittoria di Fabio Di Giacomo, il 3o posto di Marco Zarantonello e il buon 9o posto di Stefano Bellini, mentre al femminile 7o posto per Debora Battilana e 10a per Daniela Marangoni. I risultati completi:

1° Fabio Di Giacomo 2:35'25"
3° Marco Zarantonello 2:49'44"
9° Stefano Bellini 3:13'22"
44° Marco Vicario 3:52'09"
70a Debora Battilana 4:15'08" ( 7a donna )
81a Daniela Marangoni 4:35'16" ( 10a donna )
99° Marino De Filippis 5:05'28"
100° Mauro Rodighiero 5:05'30"

image

 

 

Presente nella versione corta Dario Corà che conclude la sua prova con il tempo di 1:44'02".
Complimenti a tutti!

 

 

 

 

Domenica era in programma la prima prova dell'Eolo Running Gran Prix 2017, circuito di 3 gare di corsa in montagna, con il "Giro del masso erratico" a Brinzio. Sempre in evidenza la nostra Martina Gioco che conquista il secondo posto in 1:02'05" per percorrere gli 11km e 500mt del percorso.

Complimenti! Presenti anche: Paolo Ghiringhelli 1:11'17"; Gianni Zonca 1:14'13"; Angelo Colli

1:19'04". Complimenti a tutti!

Esordio in maratona invece per Davide Bisulca, che a Padova sulla distanza dei 42,195 conclude la sua prima esperienza nella distanza con il buon tempo di 3:18. Ecco le sue parole riprese dalla sua pagina FB: "Che distanza bellissima la maratona!! Testa, cuore e gambe, ci vuole tutto per finire questa meraviglia di gara. Era la mia prima e me la sono goduta tutta. Buona la prima!!".

Complimenti Davide!

imageE concludiamo con la consueta tappa domenicale del Piede d'Oro, che era in programma a Cantello. Sempre buone le prestazioni dei nostri portacolori, e in particolare Marta Dani che conquista il 4o posto femminile e Fernando Coltro che conquista il 7o maschile. Complimenti a loro e a tutti i partecipanti di giornata!

Buona settimana a tutti, Fabio Digi

image