1

Quest'anno la mia scelta di gare è orientata verso quelle particolarmente dure. Il criterio di ricerca si basa non sull'eccessiva distanza ma sull'alto coefficiente di difficoltà nel rapporto fra chilometraggio e dislivello, possibilmente su terreno tecnico. A Novembre mi sono imbattuto sul sito del winter trail Prealba e guardando il profilo altimetrico ho capito che poteva essere una prova decisamente impegnativa considerando anche che svolgendosi il 5 Gennaio era molto probabile che in modo o nell'altro il meteo avrebbe complicato le cose. Sfida accettata e iscrizione immediata! Partenza puntuale alle 7e30 del mattino alla luce delle frontali con una temperatura di 5 gradi sotto una fitta pioggia resa rabbiosa dalle folate di vento. Salite con tratti ripidissimi, discese da valutare metro dopo metro, single track divertenti, stupende cavalcate su crinali erbosi a volte esposti sul vuoto celato però dalle nubi danzanti, sterrati dove far ritmo o tirare il fiato, mulattiere con frazioni cementate così in piedi da mandare in crisi anche le gambe più allenate, diversi guadi nell'acqua bella fresca e asfalto praticamente inesistente. La pioggia ed il vento della partenza man mano hanno preso vigore e hanno imperversato per l'intera giornata chiedendo ai corridori un surplus di forza, tecnica e capacità di gestione delle energie. L'organizzazione a prima vista semplice e dal basso profilo si è rivelata una macchina perfetta che non ha trascurato il più piccolo dei particolari. Balisaggio di una perfezione assoluta, ai limiti del maniacale, con le mitiche fettucce fluo che purtroppo sono ancora poco usate. Ristori ricchi di the caldo, vasta scelta di bevande, dolci, formaggio dislocati con vero criterio. Volontari gentili, premurosi e informati benissimo sul percorso mancante e notevole numero di personale del soccorso alpino. All'arrivo premio finisher da sommare al generoso pacco gara, docce, pasta party abbondante e per chi si era prenotato piacevole notte nell'accogliente palestra munita di veri letti e materassi. Non si poteva chiedere di meglio. Prova durissima, molti ne sono rimasti sorpresi, ma la soddisfazione era palpabile.

64 partenti

23 esima posizione classifica Alberzek

4 ore 15 minuti il tempo del vincitore

5 ore 56 minuti il tempo Alberzek

Alberzek

1 commenti
  1. Il Poggio 9 gennaio 2014 07:36  

    Ottimo, chi ben comincia..... e che sia un 2014 ricco di soddisfazioni Alberzek