9

Felino. Trail del salame

Pubblicato il 25.9.13

di Flavio Ferdinado Ferretti

Posizione Pettorale Cognome Nome Cat. Tempo Distacco
3 20 Zarantonello Marco B 01:54:39,9 00:00:47,3
7 7 Negretto Paolo A 02:00:25,3 00:06:32,7
11 3 Bellini Stefano B 02:04:06,5 00:10:13,9
19 11 Conte Francesco B 02:09:58,9 00:16:06,3
33 15 Di Raimo Adriano B 02:16:27,7 00:22:35,1
34 8 Torelli Gianluca B 02:16:37,3 00:22:44,7
35 5 Ferretti Flavio C 02:17:33,0 00:23:40,4
58 17 Poggioni Andrea B 02:24:42,5 00:30:49,9
91 9 Tremea Flavio C 02:33:39,3 00:39:46,7
99 14 De Mieri Angelo C 02:35:21,0 00:41:28,4
115 10 Colombo Massimo C 02:41:09,7 00:47:17,1
127 4 D'angelo Claudio C 02:44:15,5 00:50:22,9
140 13 De Luca Angelo B 02:49:13,7 00:55:21,1
155 2 Abbiati Stefania D 02:53:54,1 01:00:01,5
156 12 Crosta Silvano B 02:53:54,9 01:00:02,3
163 18 Toletti Alberto C 02:54:21,0 01:00:28,4
180 16 Pesenti Gilda D 03:01:21,6 01:07:29,0
198 19 Vicario Marco B 03:13:21,6 01:19:29,0
199 6 Mantovani Ornella E 03:13:46,7 01:19:54,1

image

Ore 6 del mattino. Un torpedone di persone assonnate parte da Azzate.
imageLa destinazione è inquietante: Felino, patria dei salami di qualità.
Le premesse per una domenica dai contorni tragici c'erano tutte, non sappiamo se il terribile presagio sia passato solo nel tinello dell'encefalo della malata mente del Ferretti, uno dei passeggeri dell'autobus, ma, in effetti, quel variopinto carico umano avrebbe effettivamente potuto correre seri pericoli.
Gente perlopiù assopita o addirittura addormentata, in balia di persone di dubbia moralità ed umanità che veniva letteralmente costretta ad ingoiare brioches ipercaloriche, tavolette di cioccolato intrise di lipidi e bevande dall'ingrasso istantaneo, per essere condotti, non si sa fino a che punto, volontariamente, anche se dietro vi è stato un lavaggio del cervello durato parecchi mesi, presso una località" che in pratica è tutta un enorme macello!
image Ma fortunatamente, a parte il brutto essere sopracitato ed i suoi cupi pensieri, il vero scopo della gita era il partecipare ad una corsa podistica.
Lo scampato pericolo dell'essere trasformati in un salame di Felino, aveva reso i podofili di buon umore
...e, di salame, ne sarebbe servita una quantità industriale considerato ciò che da li a poco i concorrenti alla 25 km avrebbero dovuto patire!
Dallo sparo dello starter fino all'ultimo metro della gara è stato un susseguirsi di avventure inenarrabili! Salite talmente irte che nemmeno un geco sarebbe imageriuscito a salirle, discese ripidissime per rallentate bisognava evocare San Fermo, campi arati da attraversare che qualcuno mi sa che c’è rimasto seminato.
...speriamo di rivederlo fiorito per la prossima primavera!
Il traguardo posto alla fine, che era dove la gara aveva termine, cioè nel punto in cui la corsa terminava, ha ridato la speranza che, al di la del filo di lana, la vita ti si ripropone con tutto il suo splendore e che in fondo il diavolo non è così brutto come lo si dipinge.... è molto peggio!
Domani le nostre gambe le ritroveremo nella scatola del puzzle, talmente saranno a pezzi ed un dubbio amletico balena già nella mente dello sconvolto Ferretti.... ma...forse.. non sarebbe stato meglio essere trasformati in un gustoso salame di Felino?

Grazie, con tutto il mio piccolo cuore, per l'impagabile stupenda compagnia!
VVB

image

(...e scusate x le stupidate che avete letto)
fff

FOTO
Le foto del percorso sono state scaricate da “Modena corre”

9 commenti
  1. pilo 23 settembre 2013 14:08  

    Foto bellissime, gara bellissima (la 13Km), compagnia altrettanto magnifica.
    Peccato non rendere la 13Km una gara competitiva magari portandola a 15Km.
    Giò, le patatine erano molto buone accompagnate dallo spumantino col ghiaccio, GRAZIE

    Ci ritornerei l'anno prossimo

  2. gio 23 settembre 2013 19:48  

    Pilo era buona la tua bottiglia!!!

  3. tillo 23 settembre 2013 20:18  

    bella giornata, mi sono divertito!!!!
    non ricordo chi si lamentava x mancanza di salite !!!!!!

  4. gasto 23 settembre 2013 21:10  

    Sbaglio o eravamo in Pianura Padana!

  5. Massimo Colombo 24 settembre 2013 09:55  

    E' un peccato che il Mister non è potuto venire, gli sarebbe piaciuta un sacco.
    :-)

  6. MISTER 24 settembre 2013 11:39  

    Mi sarei divertito ................ a mangiare il salame e a bere del buon Ribolla Gialla, l'anno prossimo spero di poterci essere, se la gara sarà adatta alle mie caratteristiche. (polemica?????)

  7. Paolo Negretto 24 settembre 2013 20:18  

    Oggi mi sento le gambe come se fossero passate attraverso quella macchina per insaccare i salami

  8. STEFANO 24 settembre 2013 20:53  

    bellissima giornata e reportage che rende alla perfezione il tutto!
    Styv

  9. gilda 25 settembre 2013 15:12  

    a un certo punto in gara mi sono ritrovata a cantare "le discese ardite e le risalite"...bel percorso mi sono divertita, nonostante il poco allenamento gambe già recuperate!!