3

by Il Poggio

E' risaputo che se si cade da cavallo bisogna risalire al più presto. Ed è proprio con questa idea che oggi ho affrontato il Casto, gara che mi piace molto e che ormai è un classico per i praticanti della specialità. Il bravo Maurizio Scilla ha organizzato perfettamente l'evento cui hanno preso parte circa 500 atleti divisi quasi equamente tra la gara lunga, 46km e D+ 2200m, e la corta di 20,7 km e D+ 960m. Percorso sempre molto bello e largamente corribile, fondo perfetto e divertente mi ha permesso di chiudere in 2h01'15” in 41^ posizione migliorando di circa 3'30 e di 36 posizioni rispetto allo scorso anno.
L'incazzatura per la penosa prestazione del Chianti mi è servita da sprone e mi ha fatto partire agguerrito come non mai con l'idea di stare sotto le 2 ore ma non ci sono riuscito forse anche per la troppa prudenza usata nella prima salita. Poi in discesa una bella progressione mi ha permesso di effettuare numerosi sorpassi.
Sono comunque molto soddisfatto della mia gara e felice per una giornata molto bella e allegra baciata da uno splendido sole. Anche Gilda ha preso parte alla gara corta e spinta forse dalla stessa incazzatura ha fatto una bella gara chiusa in 2h23'. Si è detta molto soddisfatta e divertita anche lei che ha parlato di riscatto per il Chianti patito con sensazioni poco edificanti. 15^ posizione nella classifica femminile e la soddisfazione di essersi lasciata alle spalle alcune donne che di solito le stanno davanti. Brava Gilda!!
Naturalmente nella gara lunga era presente il nostro lupo Marco che ha fatto una gara di recupero fisico terminata in undicesima posizione dopo circa 4h25'. Certamente le sei gare in sette domeniche su distanze di questo tipo un po' di affaticamento lo hanno lasciato anche al nostro cuoco che però si è divertito e un po' rilassato correndo sciolto e senza particolari stress.
Bisogna dire che oggi era presente un folto plotone di forti trailer anche stranieri richiamati dal conosciutissimo Maurizio. Da tenere sotto osservazione anche altri due atleti varesini amici e anche di più. Alberto Zecchi reduce dalla durissima Toubkal 125km ha fatto molta fatica oggi. Da subito si è sentito molto stanco e ha pure accusato problemi addominali segno che ancora non ha pienamente recuperato la trasferta marocchina. Il riscatto per lui sarà sicuramente a Portofino. Altro atleta che forse molti valbossini non conoscono è Simone Fumagalli che sicuramente il prossimo anno vestirà i nostri colori. Ha fatto una gara molto bella concludendo la 46km in 5h00' in 34^ posizione. Simone sta migliorando di gara in gara e visto che da poco si è avvicinato alla specialità i margini di miglioramento sono notevoli, ci auguriamo che anche lui ottenga risultati di pregio tenendo alto il vessillo valbossino.
Bilancio molto positivo della giornata. Bella gara, buon pranzo compreso nell'iscrizione e tanta tanta birra (Vero Gilda!!) sponsor della manifestazione. Sono stati 360 i litri spillati e trangugiati dai trailer assetati e c'è da giurare che ce ne fosse stata dell'altra non sarebbe avanzata.
Buona corsa a tutti.
 
Il Poggio

3 commenti
  1. sergio 26 ottobre 2009 11:42  

    ed ancora una volta una sana fatica e tutti felici e contenti !!
    bravi i nostri trailer
    ciao a presto

  2. kiaretta 26 ottobre 2009 15:30  

    bravi siete da invidia io faccio fatica a finire dieci km!!! gilda sei andata fortissimo perche sapevi che c'era la birra....

  3. gilda 27 ottobre 2009 10:20  

    possibile che le mie imprese podistiche vengano messe in secondo piano dalle mie imprese alcoliche?!?!