11

STRAmAZZATE

Pubblicato il 12.7.09

ECCO LE FOTO DEGLI STRAMAZZATI

Per spiegare il senso di questa gara e il suo nome si può far riferimento ai visi provati degli atleti all'arrivo; dai top runners ai tapascioni la salita della Maccana ha riscosso il suo tributo. Fiato, fatica e sudore lasciati sui 970 metri di una salita secca che forse in pochi ad Azzate hanno provato a fare a "cannone"!
Ci pensano i Runners Valbossa ad organizzare per la prima volta una vera e propria cronoscalata: dalla rotonda del lago alla scalinata che porta in paese per quasi un chilometro di lunghezza. Partenze ogni 30 secondi e a me l'onore di partire per primo. Con l'euforia e l'adrenalina in corpo parto a razzo poi seguendo i consigli del Lupo "ma sei matto!?!??! vai più piano!" rallento un po’. Ma si, va bene così. La fatica si è fatta ben sentire in particolare quando mancava ancora la scalinata finale: l'idea del nome STRAmAZZATE mi si materializza proprio davanti! Qui si schiatta! Ultimi metri e l'applauso del pubblico per me e poi per tutti i temerari che via via si sono cimentati in questa folle corsa contro il tempo!
Alla fine un bel banchetto ristoratore tra sangria e salamelle con la cornice di uno stupendo tramonto!
Alla prossima!
Alessio

Ieri sera abbiamo battezzato la prima edizione della Cronoscalata della Maccana.
Dopo aver registrato le iscrizioni e assegnato i pettorali, ha preso il via la gara alle ore 8.30 ca. in fondo allo stradone. La lunghezza del percorso era di 970m. La partenza è stata insolita in quanto ogni atleta attendeva con trepidazione di essere chiamato per gareggiare. Ogni corridore era chiamato a partire con un intervallo di tempo di 30'' rispetto al podista precedente. I primi a intraprendere la corsa sono stati Alessio Salandin, Massimo Colombo e Monica Grisotto, gli ideatori di questa iniziativa. Tra i partecipanti vi erano anche cinque bambini: Alice, Andrea, Marco, Gianluca e Matteo che a denti stretti hanno concluso la gara dimostrando grande tenacia e suscitando grandi emozioni negli spettatori.
Anche nel nostro piccolo paese abbiamo ritrovato, come nelle grandi manifestazioni il calore e l'incitamento della gente che sostava in piazza. Abbiamo ricevuto anche i saluti del Sig. Sindaco di Azzate, che, pur non avendo potuto gareggiare con noi per impegni pubblici, è passato a ritirare il suo pettorale augurando a tutti una buonissima gara.
Ricordo che questa gara è stata dedicata all'atleta Luciano Vandone , scomparso
da pochi mesi, e grande appassionato di percorsi in salita; abbiamo voluto ricordarlo consegnando alla sua famiglia una targa commemorativa donata dal nostro gruppo.
Dopo la corsa, il clima di soddisfazione per la novità della manifestazione è proseguito in allegria gustando salami, dolci e sangria nel giardino messo a disposizione dal Sig. Angelo Colli.
Ringrazio la polizia locale, l'amministrazione comunale e tutti i valbossini che hanno contribuito all'organizzazione della corsa, Massimo Colombo e Marco Vicario per l'ottima grigliata ed Edoardo Romani per aver stilato le classifiche.
A tutti gli atleti sarà consegnato l'attestato di partecipazione alla STRAmAZZATE.
Saluti a tutti.
A. De Mieri

Classifica generale e femminile

 image image

11 commenti
  1. pilo966 11 luglio 2009 14:13  

    Concordo con Alessio ottimo apripista.
    I volti all'arrivo, tutti, erano stravolti dalla fatica, segno che, tutti, ci abbiamo messo l'anima per ben figurare in questa "nostra" e solo "nostra" corsa.
    Io dico solo SPETTACOLARE; per la tensione di tutti prima di partire con decine di amici intenti a riscaldarsi, per la trepidazione di chi era in fila ad attendere il conto alla rovescia, per l'incitamento sul percorso e soprattutto sulla scalinata finale, per lo sforzo immane per fare due a due quei maledetti-benedetti gradini, per il dopo gara con lo splendido rinfresco a casa di Angelo e per il panorama mozzafiato del nostro bel lago e dei nostri bei monti.
    Insomma, si è capito; la prima edizione della Cronoscalata della Maccana mi è piaciuta moltissimo.
    Io poi ho vissuto anche la preparazione dell'evento ed ero teso per la buona riuscita. Posso dire oggi che abbiamo centrato l'obiettivo! Grazie a tutti; chi ha corso e chi a lavorato e chi ha fatto entrambe le cose.

    il pilo

  2. Maxxico 11 luglio 2009 15:57  

    Bravo Alessio, ottimo commento.

    La particolarità da sottolineare è quella che tutti gli atleti hanno potuto veder correre gli altri, e quindi li hanno potuti osservare ed incitare.
    Riguardo ai risultati cronometrici ci sono state alcune sorprendenti performance. Prima fra tutte l'ottimo terzo posto del DualRampi, un vero exploit; il terzo posto di Monica che si è migliorata di oltre 30 secondi dalla sua miglior prova; lo stupendo tempo di Alessio che ha fatto progressi enormi.
    Molte le sfide interne alla classifica. Contenti i vincitori, ma gli sconfitti hanno già promesso che l'anno prossimo si rifaranno, e l'anno prossimo ci risaremo tutti quanti pronti per un'altra bellissima sfida.

    Max

  3. fff 12 luglio 2009 00:36  

    La salita della Maccana
    poco amica ma tanto p..ana
    parte dolce poi sale forte
    da invocar pure la morte!

    Son pazzi 'sti valbossini
    e se non fosse per i salamini
    col fischio che torniamo
    a patir fatica invano.

    e quell'ultima scalinata
    ripida ed acciottolata
    che le gambe ti impiomba
    e per la vista è notte fonda!

    il cuore batte a mille
    le scarpette fan scintille
    il sudore cade a fiotti
    ed i muscoli son rotti.

    tanta è stata la fatica
    per correr 'sta salita
    ma ne è valsa la pena,
    la tavola è imbandita per la cena.

    Siamo stanchi ma felici
    perchè siamo tra noi amici,
    una corsa in compagnia
    è la cosa più bella che ci sia.

    Un bel ricordo avrò d'Azzate,
    breve come un fulmine d'estate,
    di questa splendida serata
    dalle stelle illuminata.

  4. fff 12 luglio 2009 00:39  

    ho toppato una rima!!
    fatica-salita...
    che pirla!!!!
    dai, mi appello alla licenza poetica!
    buona domenica

  5. Scheggia97 12 luglio 2009 06:50  

    Bravo fff, la lincenza poetica te la concediamo. Bello vedere che una gara di meno di un chilometro sia in grado di far scaturire tanta poesia e tanta licenza !!!

  6. Runners Valbossa 12 luglio 2009 12:24  

    grazie che mi avete dato la possibilità di partecipare alla vostra gara
    sociale, molto bello.
    vi butto un'idea: e se l'anno prossimo si amplia la griglia con altri
    gruppi sportivi?

    ciao a tutti

    Mario Rogora

  7. pilo966 12 luglio 2009 12:29  

    L'idea ha solleticato anche noi.
    Io vedo solo una difficoltà tecnica nel gestire gli arrivi.
    Oggi è tutto fatto in manuale con atleti che partendo agni 30 sec difficilmente "doppiano" il concorrente che hanno davanti.
    Se dovessimo essere non 50 ma 100-150 le partenze dovrebbero susseguirsi a ritmi di 10-15 sec con la certezza di numerosi doppiaggi che renderebbero difficile il compito dei giudici all'arrivo.
    Una soluzione possono essere i chip, a parte il costo!!

    il pilo

  8. Anonimo 12 luglio 2009 20:29  

    fff mi stupisce sempre di più per il suo modo di scrivere. Bravo e complimenti; Complimenti a tutti Voi che avete partecipato e ideato questa iniziativa; Il Sig. Capasso mi parlo di voi come gruppo che nel varesotto si distingue sia per i risultati che per le varie iniziative che organizzate; Credo che il merito e la buona riuscita è anche a vostro sponsor SALUMIFIO COLOMBO. Buoni i loro prodotti li conosco e quando mi capita li mangio; Fortunati siete l'importante è non approffitarne!!!!
    Saluti Dario P.

  9. Runners Valbossa 12 luglio 2009 23:11  

    La buona riuscita delle nostre manifestazioni è soprattutto del gran lavoro che i ns soci fanno e dell'affiatamento di un gruppo di una ventina di persone tra cui c'è sicuramente il ns Maxxico Colombo.
    Noi abbiamo due sponsor, ADAM , quello "istituzionale" e SALUMIFICIO COLOMBO quello "tecnico"; sicuramente anche grazie a loro possiamo fare quello che facciamo.

    il web master

  10. Anonimo 13 luglio 2009 11:23  

    Complimenti per l'originale iniziativa.
    Certo che con uno sponsor tecnico come il vostro è facile andar forte !
    Ciao
    Valerio

  11. Anonimo 14 luglio 2009 23:31  

    Anche se con un po' di ritardo vorrei esprimere un mio commento sulla serata. Nonostante lo scetticismo iniziale (eh si..lo devo proprio ammettere!) dico che la Stramazzate è stata davvero divertente!! Complimenti a Monica e Massimo (con l'appoggio del Pilo) per l'idea di mettere in piedi qualcosa di un po' "diverso". Tanti sono i ringraziamenti da fare: ovviamente Massimo, che si è preoccupato di sfamare tutti noi, con il sapiente aiuto di Marco (Yeti) nelle vesti di grill-man; Marco (Lupo) e Monica, gli "affettatori ufficiali" della Valbossa. Per tutta la sera hanno affettato pane e salame! Un grazie di cuore ad Agelo (Tillo) e famiglia che per una sera si sono trovati il loro giardino invaso...qualcuno ha temuto anche (e forse ne aveva paura!) che ci si fermasse fino al mattino!
    I ringraziamenti ufficiali a Edo, che da solo ha gestito partenze, arrivi e tempi e a tutta la troup organizzativa sono ormai retorica.
    Io personalmente ringrazio anche il fotoreporter della serata (che in verità come fotografo ha dimostrato di valere poco): racconta di essere stato distratto da alcuni bambini (!?!?) e di aver omesso di scattare qualche arrivo. Tra questi fortunatamente c'era il mio!!! Nessuna censura!!!Ma....qualcuno mi ha poi riferito che non ero poi così tanto stramazzata!!!
    Saluti a tutti
    Betta